ESAME DI AMMISSIONE


L’accertamento dell’idoneità, non idoneità o idoneità con attribuzione di debiti formativi viene svolto in un test attitudinale che si compone delle parti:

1. Accertamento delle competenze musicali di base.
2. Accertamento delle competenze specifiche.
3. Colloquio.

Il giudizio di idoneità è legato alla valutazione complessiva e non al superamento di tutte le parti di cui si compone l’esame.

1. Accertamento delle competenze musicali di base


Questa prova consiste in due test scritti volti a verificare le conoscenze teoriche, ritmiche, auditive di base, nonché teoriche dell’armonia e storiche musicali. La prova è comune a tutti i percorsi di primo livello ed è dispensata in presenza di certificazione o di titolo di studio relativo alle materie del previgente ordinamento (Teoria e Solfeggio, Storia della musica, Cultura musicale generale/Armonia complementare).

1. Test di Teoria della musica
2. Test di Armonia

2. Accertamento delle competenze specifiche


Questa prova consiste in due test scritti della durata di 60 minuti ciascuno. Il primo è volto a verificare le conoscenze di matematica, fisica e informatica generale mentre il secondo quelle di elettroacustica e informatica musicale.

3. Test di matematica, informatica e fisica di base (60 min.)

Il test comprende una sezione di domande a risposta multipla e una sezione di domande a risposta a aperta. In quest’ultima parte può essere richiesta la scrittura di equazioni, diagrammi e frammenti di pseudo-codice.

• Argomenti di matematica: numeri, operazioni binarie, calcolo letterale, funzioni polinomiali di primo e second’ordine, funzioni trigonometriche (notazione e rappresentazione grafica), integrale, derivata e serie (rudimenti), statistica (cenni: medie, percentili, istogrammi), logica (rudimenti).

• Argomenti di informatica generale: architettura degli elaboratori (rudimenti), codifica binaria ed esadecimale, operatori booleani e porte logiche, concetto di algoritmo, strutture di dati (costanti, variabili, vettori, matrici), strutture di selezione, cicli, diagramma di flusso, pseudo-codice, classi di linguaggi di programmazione, linguaggi strutturati (C, cenni) e orientati agli oggetti (Java, cenni), sistemi Unix/Linux (cenni).

• Argomenti di fisica: unità di misura fondamentali e derivate; grandezze vettoriali, somma e prodotto vettoriale; leggi di Newton, lavoro svolto in un sistema massa-molla, moto armonico semplice, moto circolare uniforme, oscillazioni forzate e risonanza; onde longitudinali e trasversali, lunghezza d’onda e frequenza, propagazione del suono nel mezzo, intensità sonora, fenomeni di riflessione/rifrazione/diffrazione; carica elettrica, campo elettrico, capacità elettrica, corrente, resistività, legge di Ohm, induttanza, campo magnetico, circuiti RM/RL/RLC (cenni).

Bibliografia.
- Un testo classico per le scuole secondarie superiori, ed eventualmente lettura di testi universitari di base come ad esempio, per la fisica:
- D. Halliday, R. Resnick, J. Walker: Fondamenti di Fisica, Ambrosiana, Milano 2006(6).

4. Test di elettroacustica e informatica musicale (60 min.)

Il test comprende una sezione di domande a risposta multipla e una sezione di domande a risposta a aperta. In quest’ultima parte può essere richiesta la scrittura di diagrammi e frammenti di pseudo-codice.

• Argomenti di elettroacustica: rudimenti di elettronica (elementi circuitali di base), microfoni e altoparlanti (tecnologie costruttive e caratteristiche), standard di trasmissione (caratteristiche elettriche, connessioni/connettori e cavi), console di mixaggio analogiche (configurazioni standard), tecniche ed effetti basilari nel mixaggio/montaggio (studio virtuale/software di editing).

Bibliografia e Software.
- Talbot-Smith, Michael: Manuale di ingegneria del suono, Hoepli, Milano 2002.
- Audacity
- Ardour

• Argomenti di informatica musicale: campionamento e quantizzazione dei segnali audio (rudimenti), diagramma a blocchi e operatori in programmi/algoritmi di elaborazione del suono, sintesi sonora con oscillatori tabellari, segnali di controllo, concetto di oscillogramma e spettrogramma sonoro.

• Argomenti ulteriori (consigliati, ma non vincolanti ai fini dell’idoneità): conoscenza di base degli applicativi PureData oppure SuperCollider, protocolli di comunicazione tra applicativi (OSC).

Bibliografia e Software.
- Lombardo, Vincenzo; Valle, Andrea: Audio e multimedia, Apogeo, Milano 2014(3), cap. 5, 2 e in subordine 9 e 10. È disponibile la IV edizione.
- PureData, Manuale
- SuperCollider, Manuale

Il fac-simile dell’esame di ammissione per l’anno accademico 2014-2015 è reperibile qui.

3. Colloquio


Il colloquio attitudinale è differenziato rispetto all’ammissione ai due indirizzi del corso di Musica Elettronica ed avrà una durata di circa 10 minuti. Per entrambi gli indirizzi si consiglia la lettura di almeno uno tra i testi inclusi nella sezione ’’Riferimenti bibliografici generali’’ e l’ascolto dei brani inclusi nella sezione ’’Riferimenti musicali’’.

5a. Tecnico di sala di registrazione

Il colloquio è volto a verificare le motivazioni rispetto alla pratica dell’acquisizione, del montaggio e del design sonoro; a tal fine il candidato che abbia già effettuato esperienze nel campo può presentare un progetto di montaggio, o un progetto di sonorizzazione di un breve filmato, o un programma/algoritmo con degli esempi di realizzazioni sonore.

5b. Composizione

Il colloquio è volto a verificare le motivazioni rispetto alla pratica della composizione musicale elettroacustica e mista, della performance interattiva e multimediale, dell’audio-video; il candidato che abbia già effettuato esperienze nel campo può presentare una breve composizione, oppure un programma/algoritmo con degli esempi di realizzazioni sonore.

Riferimenti bibliografici generali

Lombardo, Vincenzo; Valle, Andrea: Audio e multimedia, Apogeo, Milano 2014(4).
Zattra, Laura: Studiare la computer music, Libreria universitaria, Padova 2011.
Collins, Nick; Schedel, Margaret; Wilson, Scott: Electronic Music, Cambridge introductions to music, Cambridge (MS), 2013.
Chadabe, Joel: Electric Sound. The Past and Promise of Electronic Music, Prentice Hall, 1997.
Manning, Peter: Electronic and Computer Music, Oxford University Press, 2004.

Riferimenti musicali

’’Hardware is not very important, you don’t use the music to play the hardware, you use the hardware to play music’’

A questo link è possibile trovare un elenco di composizioni che ripercorrono in ordine cronologico alcuni punti fondamentali dell’evoluzione della musica occidentale, dai canti cristiani alla seconda guerra mondiale, utile a fornire un quadro storico-estetico ai candidati di entrambi gli indirizzi.

A quest’altro link un elenco rappresentativo di composizioni elettroacustiche e miste dal 1900 ad oggi, utile a fornire un quadro storico-estetico specialmente ai candidati all’indirizzo compositivo. Cliccando sul titolo del brano si accede a un video YouTube.

sme-ccppd
scuola.musica.elettronica - conservatorio.cesare.pollini.padova
Home   |   News   |   Programs   |   Blog   |   Services
edit   |   source   |   browse